La sedia A compie 80 anni

La sedia A compie 80 anni. Oggi è un giorno di festa, perché, per citare le parole di Chantal Andriot, presidente di Tolix, «celebriamo un oggetto mitico, una pietra miliare del design, l’archetipo stesso della sedia: A compie 80 anni e noi desideriamo rendere omaggio in modo appropriato a questa testimone della storia in lamiera zincata».

La sedia A nella storia del design

Dal 1934, la sedia A di Tolix ha attraversato epoche e stili fino a diventare un classico nella storia del design. Una vera icona dell’arte di vivere francese. La popolarità della sedia A di Tolix ha portato al suo ingresso nelle collezioni del Vitra Design Museum, del MoMa e del Centre Pompidou… Un riconoscimento internazionale per questa sedia che si è affermata per la sua estetica minimal, la sua solidità e la sua grande leggerezza. A bordo del transatlantico Normandie nel 1935, la sedia Tolix arreda anche gli spazi dell’Exposition Internationale des Arts et Techniques nel 1937. Si trova inoltre su molte terrazze di caffè, prima di entrare nella sfera privata degli anni ’50. La sedia “A” arriva dunque ad assumere un ruolo di primaria importanza nella storia del design. Il suo designer, Xavier Pauchard, ha usato per la prima volta la lamiera stampata e lo zinco per la produzione di mobili prodotti in serie. La sedia Tolix diventa la prima sedia industriale francese.

Pur rimanendo fedele alla propria storia e filosofia, l’azienda si è costantemente rimodernata in modo da rimanere al passo con i tempi. Ha infatti acquisito apparecchi digitali ad alte prestazioni per coadiuvare le diverse operazioni manuali e l’utensileria ereditata dalla storia.

Una perfetta sinergia tra modernità e manualità che permette ad ogni sedia realizzata dall’atelier di essere unica. Un’esclusività segnata dalla firma Tolix impressa nel metallo e consolidata da numerosi riconoscimenti. Come l’etichetta di “Azienda del patrimonio vivente” conferita dal Ministero dell’Economia, delle Finanze e dell’Industria.

 

By | 2018-04-29T10:29:11+02:00 Gennaio 20th, 2016|Arredamento|0 Comments